Crema viso: consigli prima di acquistarla

Crema viso consigli prima di acquistarla

Smetti subito di fare questa domanda o la pelle ti porterà rancore per sempre.

… E se sul tuo cammino incontrerai qualcuno che avrà la faccia tosta di darti su due piedi la risposta, scappa a gambe lvate, stai parlando con un venditore di fuffa.

Bentornata amica mia,

oggi ti parlo del grande business delle creme viso e ho tutte le intenzioni di farlo scioccandoti con una rivelazione scottante. 

LA CREMA VISO NON SERVE A NIENTE!

So a cosa stai pensando…

Fino a ieri ti ho raccontato che esistono cosmetici così efficaci da rigenerare la pelle e ora invece ti sto dicendo che non servono a niente…

Facciamo chiarezza, perché in giro c’è una confusione da far impallidire il mago Houdini. 

Ti sto parlando di crema viso, non di cosmetici in generale!

Mi ha spinto a scrivere questo articolo l’ennesimo messaggio “dall’aldilà “atterrato sul WhatsApp di Studio Acqua.

“Buon giorno, vorrei provare una crema viso… Quale mi consigliate?“

Arrivato così, secco. 

Certo che se la signora mi avesse allegato almeno una foto del suo viso avrei potuto farmi una vaga idea dello stato in cui versava la sua pelle. Anche una sintetica descrizione delle sensazioni provate sarebbe stato per me un buon indizio per ipotizzare un consiglio.

Se a scriverla fosse stata una signora che abbiamo analizzato recentemente, in trattamento regolare in istituto o la mia vicina di casa che incontro tutte le mattine in ascensore (non ce la posso fare, mi cade l’occhio per deformazione professionale) sarebbe stata una richiesta plausibile.

Per capirci, mi riferisco a quelle donne che ho in costante monitoraggio con apparecchiature diagnostiche utili a capire di cosa hanno realmente bisogno. Con loro è gioco facile, conosco i loro bisogni, la loro pelle e rispondo eticamente per soddisfarle.

Invece no, mi ha scritto una signora che non incontro da anni, attratta per sua ammissione dall’area shop del sito Studio Acqua, convinta che si possa comprare la crema giusta solo leggendo la dicitura sull’etichetta, mi ha chiesto di consigliargliene una.

Se fossi una commerciante di cosmetici e mi importasse solo vendere, sai che gioco facile avrei avuto con la signora del messaggio? 

Le avrei risposto:

“Ciao Maria (sempre il solito nome di fantasia), guarda ti consiglio la Dermodefence, è una crema che riporta in equilibrio il pH e quindi va bene per tutti i tipi di pelle, per tutte le età, perfetta per notte e giorno. Vedrai che profumo e che pelle morbida ti farà venire! Le mie clienti la adorano e ne vendiamo tantissime “

Aspetta un attimo prima di proseguire a leggere.

Fermati e ripensa a quante volte hai sentito questo disco rotto dalla tizia di turno dietro un banco vendita.

Ottima crema, perfetta per tutti, la migliore sul mercato grazie all’ingrediente magico usato da Cleopatra per sedurre Marcantonio e, guarda caso, perfetta anche per te. 

Per spiegarti ancora meglio ti faccio il paragone tra la scelta di una crema viso e la scelta della pillola anticoncezionale…

Ti accorgi di avere bisogno urgente della pastiglietta perché, dopo mesi di vita monastica, incontri un bel giovinotto intrigante e hai urgenza di programmare incontri ravvicinati del terzo tipo in totale sicurezza.

Tempo per una visita ginecologica pari a zero ma non importa, chiami il tuo ginecologo che non vedi da anni… Lui se ne intende di pillole, ti saprà aiutare. 

“Buon giorno, avrei necessità di ricominciare la pillola, quale mi consiglia?“

Sono certa che il tuo Doc ti vorrà vedere, parlare e magari ti prescriverà gli esami necessari per non spararti il primo misturone ormonale che gli capita a tiro.

Ma nel caso te la prescrivesse senza vederti, tu lo prenderesti?

Sei d’accordo con me che la dinamica e l’etica sono o almeno dovrebbero essere, le stesse?

Nella testa della maggior parte dei consumatori di cosmetici frulla un falso mito.

Creme per il viso e falsi miti

“Ho la pelle secca compro una crema idratante per il giorno e nutriente per la notte”

“Ho la pelle grassa compro una crema astringente”

“Ho la pelle sensibile compro una crema sfiammante”

“Ho le rughe compro una crema anti-age”

Ci sta, non è compito del consumatore sbattersi per conoscere il funzionamento di pelle e cosmetici. In teoria, questo è l’impegno che dovrebbe assumersi chi vende, ma evidentemente non lo fa: a volte perché gli importa solo vendere, altre volte perché neppure il venditore è così preparato ad andare alla radice del problema.

E qui arriviamo al dunque.

Quanto è importante una crema viso per migliorare la pelle?

Tra le tante considerazioni necessarie a migliorare la pelle e possibilmente eliminare fastidi vari, la scelta della crema è un complemento, non certo la risoluzione.

Attenzione! 

Non ho detto che non si debba prestare riguardo alla qualità degli ingredienti e alle caratteristiche di una crema. 

Quello che voglio dire è che puoi scegliere la crema migliore sul mercato e non vedere un filo di miglioramento se prima non fai altri passaggi fondamentali.

Se stai leggendo questo articolo e sei un’appassionata di creme, ti sarà capitato di pensare: “che crema compro in questa stagione?”

Creme per il viso: un monitoraggio costante della pelle

Prima di proseguire con la lettura ti svelo il finale:

devi monitorare i cambiamenti della tua pelle durante tutti i mesi dell’anno, non soltanto al cambio di stagione

Ti sembra impegnativo?

Certo, non è compito tuo ma di chi dovrebbe accompagnarti all’acquisto corretto.

Se non hai ancora capito che tipo di pelle hai e che tipo di crema devi usare è a causa di una serie di motivi:

  • non esiste il tipo di pelle inteso come etichetta da appiccicarci sopra valutando come te la senti. Piuttosto esiste una predisposizione genetica che, per colpa di abitudini sbagliate o condizioni avverse, è peggiorata con il passare degli anni
  • non ti sei mai affidata a chi si è preoccupato di analizzare la tua pelle con strumentazione diagnostica. Quindi smetti subito di chiedere quale crema usare a chi si limita a guardarti, a sfiorarti con le mani o peggio ancora a chiederti: “che tipo di pelle hai?” Cioè?! Glielo devi dire tu che pelle hai?
  • nessuno ti ha mai spiegato che la pelle reagisce nel bene e nel male per effetto delle sostanze che incontra durante tutto l’arco della giornata… E quindi???

La sacra verità: il mantello idrolipidico

Per arrivare al succo della faccenda ti devo ricordare quale funzione ha una crema per il viso, “in soldoni”, a cosa serve e perché la devi mettere.

La funzione principale di tutte le creme viso è rigenerare e mantenere integro il mantello idrolipidico.

Se sei già incappata nei miei sermoni mi avrai sentito ripetere questo concetto fino alla nausea. Se invece non mi conosci ancora, hai diritto a sorbirti un breve accenno a riguardo che ti servirà per fare scelte in linea con i tuoi veri bisogni. 

Il mantello o film idrolipidico, è una pellicola sottile composta da acqua e grassi (lipidi) che riveste la pelle, proteggendola dalle aggressioni esterne (freddo, smog, vento, sostanze aggressive nei cosmetici, raggi UV).

Hai presente la pellicola trasparente che usi per conservare i cibi quando li metti in frigo? Ecco, la sua funzione è paragonabile al film idrolipidico. Se si rompe, il cibo si deteriora.

Se la barriera cutanea si sfalda è un bel casino, perché è proprio da questa rottura che nascono tutte le magagne.

La pelle impazzisce, perde idratazione, capacità di svolgere la funzione barriera e scatena un bombardamento di segnali per farti capire che stai sbagliando qualcosa.

Per segnali intendo macchie, rughe, secchezza, ruvidità, brufoli, rossori, pruriti e chi più ne ha più ne metta. 

Il tuo primo istinto è correre ai ripari cercando una “buona“ crema, ma ti posso assicurare che nessuna crema potrà mai essere tanto taumaturgica da riparare un danno se ti ostini a riproporre la causa ogni giorno.

Un’abitudine apparentemente innocua: lavarsi il viso

Sai quale è la causa più diffusa e subdola che sfalda il film idrolipidico?

Il modo con cui ti lavi il viso.

Succede esattamente questo.

Nella convinzione di pulire a fondo, le donne scelgono detergenti che sgrassano troppo.

Tra gli sgrassatori seriali ci sono i saponi, le salviette struccanti, alcune acque micellari, gli spumoni, il bagnoschiuma e nel totale anonimato la semplice sciacquata con acqua. Hai presente quella bella sensazione di asciutto, sgrassato che hai dopo che ti sei sciacquata con cascate di acqua corrente?

Una pugnalata per la pelle. Le hai appena tolto lo strato di grasso buono che la natura ha creato per proteggere, nutrire, rendere elastico un organo meravigliosamente creato per dare senso di morbidezza.

Se la prima azione a cui pensi per dare un taglio ai fastidi di pelle è comprare la crema stai buttando via altri soldi.

Un’onesta ed etica consulente estetica non potrà mai consigliarti una crema prima di aver verificato se ogni mattina con la pelle ci fai l’amore o la guerra.

Vorrà sapere quali altre sostanze atterrano su quella superficie così bisognosa di carezze.

Per esempio… Metti caso che ogni giorno sul viso plani un fondotinta a lunga tenuta bello carico di siliconi. Hai voglia a cercare una buona crema se prima non hai trovato il sistema giusto di ripulire i pori da quella sozzura.

Ora hai capito cosa voglio dire quando sostengo che la crema viso di per sé non serve a niente? 

Quante donne attraggono la tua attenzione perché hanno quella pelle che tu definisci di porcellana? Sappi che non sempre è una loro caratteristica innata ma è probabile l’abbiano conquistata attraverso sane abitudini.

La soluzione è una sola: vuoi accarezzarti con una crema che ti fa sentire bene nella tua pelle?

Smetti subito di fare domande pericolose e metti al sicuro il “vestito“ più seducente che Madre Natura ti abbia donato. 

Lascia che ti sia cucito su misura da mani esperte.

Ti aspetto in sartoria

Ti potrebbe anche piacere

donna riccia pensierosa con banconota
Non voglio i tuoi soldi!

Se pensi che avere il portafoglio gonfio sia una ragione valida per essere ammessa ai miei programmi rimodellanti, ti stai sbagliando di