La detossinazione

Come riuscire a recuperare vigore e dimostrare 10 anni in meno utilizzando una formula scoperta 2500 anni fa.

…anche se ti hanno sempre fatto credere che puoi conquistare salute e bellezza solo grazie a illusorie formule magiche a caro prezzo.

Cara amica, ogni giorno decine di donne mi contattano per conoscere il segreto dei trattamenti detox che hanno già fatto recuperare forma fisica e salute a centinaia di donne del tortonese (216, per la precisione). Ti starai chiedendo perché da consulente estetica preferisco parlarti di salute invece che di bellezza.

Ecco è proprio questo il punto.

Vedi, quando 26 anni fa iniziai ad entrare nel mondo del beauty ero una “atipica “. Non mi interessavano, o meglio, mi infastidivano tutti i trattamenti estetici dal sapore di finto, artefatto. Mi sono sempre chiesta che senso avesse coprire una imperfezione piuttosto estirparla alla radice. Questa storia di buttare sempre la polvere sotto il tappeto deve finire!

Per me la bellezza, quella vera, quella fatta di fascino e sicurezza, quella che non sfiorisce con gli anni è visibile (a te come agli altri) solo se stai bene, se sprizzi di salute. Ma ahimè questo concetto non è sicuramente in sintonia con i messaggi mediatici che ti bombardano la testa da ogni angolazione lasciandoti in balia delle spietate regole del business.

Ma torniamo alle richieste che ricevo ogni giorno dalle donne…

L’interesse e la curiosità nascono dall’inevitabile shock che le colpisce dopo che hanno posato gli occhi sulle foto che testimoniano i risultati ottenuti grazie ai percorsi detox. (visita anche tu la nostra gallery per trascorrere notti insonni). Ma, per capire come riesco a ottenere questi risultati lascia che ti racconti un pezzo della mia storia.

Non più di cinque anni fa mi trovavo esattamente al punto in cui ti trovi tu adesso. Avvertivo un tormento non ben definito, una perenne sensazione di pesantezza emotiva che ogni giorno aumentava il carico sul corpo, stritolandomi in una morsa che mi lasciava senza respiro. Per non parlare del conflitto mentale che mi tormentava silenzioso e pungente ogni volta che mi guardavo allo specchio.

Le giornate dedicate allo shopping nei negozi di abbigliamento si erano trasformate in match tra le mie forme e lo specchio dei camerini prova. Non ero ossessionata dalla ricerca del bello fine a sé stesso, piuttosto non riuscivo più a sopportare di alzarmi ogni mattina avvolta da un malessere generale diffuso. Stavo subendo passivamente una sorta di invecchiamento precoce che mi sbatteva in faccia la cruda realtà… Mi ero dimenticata di me per troppi anni!

Le forme del mio corpo, non propriamente armoniche, raccontavano spudoratamente un senso di malessere profondo.
Fino al giorno in cui mi sono trovata a dover scegliere tra continuare a sopportare il carico restando nell’immobilità più totale o darmi una mossa per non morire dentro. Di una cosa ero perfettamente consapevole, sapevo benissimo che più della metà delle mie abitudini e routine giornaliere non erano in linea con i miei obiettivi.

Mi spiego. Sapevo benissimo che non potevo pretendere di avere una forma fisica apprezzabile continuando a ingurgitare cibi spazzatura dando la colpa allo stress. Mi ostinavo a fare ginnastica da divano mentre pretendevo di migliorare le forme. Ero bravissima a raccontarmi bugie, riuscivo anche a convincermi che non avevo tempo neanche per rilassarmi e buttare via scorie nella mia amata sauna finlandese.

Così, senza addentrarmi nei dettagli della lunga storia travagliata (se ti va puoi rileggerla QUI) ho buttato la testa nei libri fino a recuperare un principio che sta alla base del buon funzionamento dell’organismo umano, una formula che risale alla notte dei tempi e che non ho certamente inventato io.

Corpus Hippocraticum: la sapienza antica per il benessere contemporaneo

Come vedi non ho inventato nulla di nuovo, ho semplicemente applicato e concretizzato lo studio di Ippocrate tra il 460 e il 377 a.C., in quello che può essere considerato il primo trattato di medicina della storia, il Corpus Hippocraticum. Un corpo è bello quando sta bene cioè quando vive uno stato di salute. Ogni cellula è sana grazie all’assenza o al contenimento di scorie metaboliche responsabili degli stati infiammatori.

Tranquilla, non ho nessuna intenzione di annoiarti con argomentazioni medico scientifiche, ma credo sia opportuno ricordarti che lo stato infiammatorio è quella condizione che si manifesta attraverso la cellulite, il gonfiore, l’accumulo di adipe, l’insonnia, il cattivo umore, la stanchezza cronica, i dolori articolari, le cefalee e…  mi fermo perché la lista è un tantino lunga.

 Il nostro corpo, ogni giorno, anzi ogni attimo, combatte una guerra contro le scorie metaboliche, ovvero quella vera e propria spazzatura inquinante che crea infiammazione. Questo fuoco prima si limita a infiammare alcune aree circoscritte del corpo, poi se non viene spento divampa carbonizzando tutti i tessuti che incontra.

L’infiammazione diventa cronica al punto da generare un vero e proprio stato patologico a volte irreversibile. Ora capisci quanto sia importante intervenire precocemente sugli stati infiammatori?

Il dramma nasce quando arrivi al limite, alla saturazione e non avrai neppure più il coraggio di mentire a te stessa pensando che tutto passerà. I sintomi della tua saturazione, intrappolati in abiti XXL, imploreranno aiuto a tuo nome, ma potrebbe essere troppo tardi. Al dolore si aggiungeranno fastidio e imbarazzo.

 Ho incontrato donne che non hanno trovato, la forza di cambiare rotta. Cambiare è un atto di coraggio e non tutte abbiamo la forza di sfidare le nostre debolezze. Ma se decidi di restare tra le sabbie mobili, oltre al disagio estetico, che è il primo campanello di allarme,  darai inizio ad un processo metabolico ben più grave e pericoloso. Purtroppo avrai preparato il terreno a patologie ben più serie e pericolose.

Detossinazione in cinque settimane, scelta per niente casuale

L’eliminazione delle scorie è un processo naturale che il corpo attiva per auto-pulirsi dagli scarti prodotti dalla combustione dell’energia utilizzata per sopravvivere e per espellere le schifezze che ristagnano dentro di te.

Come entrano queste porcherie nel tuo corpo?

Te lo dico brutalmente, sei tu che le butti dentro attraverso le scelte alimentari, cosmetiche, emotive. In pratica dovresti fare molta più attenzione a cosa mangi, a cosa ti spalmi, a quali emozioni scegli di vivere. La detossinazione non è altro che un sistema di smaltimento rifiuti che impiega circa 5 settimane per fare piazza pulita dentro e fuori le cellule del corpo a patto che tu sia disposta a rinunciare alle abitudini malsane che ti hanno causato stress, frustrazione e incazzature davanti allo specchio.

Ma cosa c’entra l’inquinamento del corpo con tutte le situazioni antipatiche che ti ho elencato? Disintossicare non significa perdere peso rapidamente, ma perdere peso per non riacquistarlo più… E c’è una gran bella differenza! Lo scopo della depurazione è alleggerire il “carico” che intossica gli organi e allo stesso tempo sostenere e migliorare le loro prestazioni.

 Voglio specificare che non esiste un metodo detox uguale per tutti. La detossinazione è un percorso efficace ma delicato e per essere sicuro ed efficace deve essere cucito su misura come un abito sartoriale. Ora ti spiego quali meccanismi attiva un trattamento di detossinazione.

Grazie alla mia ricerca, alla sperimentazione e allo studio dei benefici della talassoterapia e del termalismo, nasce il percorso 5 settimane detox che grazie all’uso di sali, fanghi, polveri ayurvediche attivati dal calore e veicolati dall’acqua produce lo stesso effetto di uno spremi agrumi su un limone succoso.

Il sale e i derivati marini sono elementi preziosissimi per la salute e la bellezza perché attivano il processo dipressione osmotica che risolve, in maniera definitiva, infiammazioni, inestetismi e tutti i principali problemi cutanei.

Grazie al contatto con la pelle, attivate da fonti di calore (sauna-termosauna-bagni in vasca) queste sostanze naturali generano un effetto chiamato “osmosi inversa” che consiste in una differenza di pressione tra due soluzioni a diversa concentrazione (sali, fanghi ed i liquidi corporei) separate da una membrana (la pelle).

La soluzione di acqua e sale si sposta da cellula a cellula, per riequilibrare la concentrazione presente. I depositi di tossine presenti nel corpo contengono una quantità di sale minore rispetto a quella contenuta nella soluzione idrosalina (bagno di sale) o nei fanghi.

L’osmosi riporta quindi l’equilibrio attraverso il passaggio di soluzione acquosa dalla zona in cui c’è meno sale disciolto e dove si trovano i depositi di tossine fino alla zona in cui c’è più sale disciolto, eliminando così l’acqua dai tessuti con un forte effetto drenante ed evitando fenomeni di ritenzione idrica.

La pressione osmotica, infatti, ha una duplice azione benefica per il nostro corpo.

  • veicola i preziosi oligoelementi all’interno delle cellule, nutrendole e rigenerandole.
  • favorisce l’espulsione dei residui nocivi del metabolismo dalle cellule, favorendo la loro depurazione.

Questo processo riattiva in modo totalmente naturale la microcircolazione locale, stimola la circolazione del sangue e conferisce alla pelle un aspetto morbido e luminoso.

Capisci ora la potenza dei trattamenti detox?

Non si limitano ad eliminare le schifezze intrappolate ma ridanno vigore alle cellule comportandosi da veri e propri rimedi anti invecchiamento. Proprio per questo motivo la detossinazione offre l’unica soluzione radicale del problema “fuori forma“ e non un effetto temporaneo o peggio ancora un palliativo.

Come si possono combattere inestetismi fastidiosi come cellulite e pelle a buccia d’arancia?

Semplice, riattivando i processi fisiologici interrotti o compromessi dalla cellulite stessa! La cellulite nasce da un’infiammazione dello strato più profondo della pelle che rende difficile la microcircolazione, causando ristagno linfatico e impedendo un’eliminazione ottimale dei residui del metabolismo.

Questi residui, accumulandosi nel tempo, causano ritenzione idrica ed un “ingrossamento” delle cellule di grasso, che aumentano il loro volume, ostacolano la circolazione sanguigna e producono la comparsa della cosiddetta pelle “a buccia d’arancia” e della cellulite.

Ogni trattamento detox rimuove le tossine dai pori della pelle, grazie ad una profonda ma delicata detersione delle impurità e svolge un’importante azione antisettica, cicatrizzante, decongestionante in caso di acne o dermatiti. So cosa ti stai chiedendo.

Dopo 5 settimane di detossinazione le forme del tuo corpo saranno cambiate per sempre? Amica mia, la detossinazione è il punto di partenza di un percorso molto più profondo e radicale che prevede un riallineamento del tuo stato di salute fisica ed emotiva.

Tuttavia…

Ho assistito alla sorprendente trasformazione di alcune donne al termine delle 5 settimane… E niente, hanno agito prima di arrivare strisciando al punto di non ritorno. E’ una questioni di tempi. Più aspetti e più accumuli schifezze dure da spazzare via.

Una o due sedute di trattamenti Detox alla settimana per 5 settimane stanno per cambiare la relazione con te stessa e con gli altri.

Una cosa è certa: senza la fase di detossinazione nessun intervento estetico potrà produrre effetti durevoli nel tempo.

Eccoti svelato il motivo per cui il Metodo Studio Acqua si differenzia da qualsiasi altra soluzione nel settore estetico. Ammettilo, nessuno ti aveva mai spiegato come funziona il tuo corpo e come sei fatta tu. Così, ho pensato di regalarti questo video documentario utile a ritrovare il dialogo con il tuo corpo.

Ti aspetto dall’altra parte.

“La rinascita inizia dove finisce la tua paura di cambiare“

Giovanna Buratti

Ti potrebbe anche piacere

donna riccia pensierosa con banconota
Non voglio i tuoi soldi!

Se pensi che avere il portafoglio gonfio sia una ragione valida per essere ammessa ai miei programmi rimodellanti, ti stai sbagliando di